RssRssInstagramInstagramPinterestPinterestTwitterTwitterFacebookFacebook
Tu sei qui: Secondazampa/5 Cani randagi salvano una bambina da uno stupro

5 Cani randagi salvano una bambina da uno stupro

Buenos Aires, Argentina.
Quartiere Roberto Romeo, buio e isolato.
E’ il 23 giugno quando una ragazzina di 12 anni camminava per strada per andare a trovare la zia che sta in quel quartiere.
Improvvisamente un uomo compare alle spalle della ragazza, la prende e la trascina in un vicolo, ancora più buio.

Perros-Razadelaweb
La ragazza urla, le strade sembrano deserte, nessuno la sente.


Nessuno tranne i cinque che alla fine la salvano.
Hanno l’aria minacciosa, aggrediscono l’uomo a suon di spinte e morsi, intervengono e riescono a mettere in fuga il violentatore.
Finalmente qualcun altro si accorge dell’accaduto e chiama i soccorsi, i quali accorrono senza però riuscire ad intercettare lo stupratore che riesce a dileguarsi.

Ma la cosa più incredibile i soccorsi la scoprono avvicinandosi al luogo dove è avvenuto il tentato stupro: a salvare la ragazzina dalle grinfie dell’uomo sono stati 5 cani randagi.

Intervenuti volontariamente in difesa della giovane i cinque salvatori non erano in alcun modo legati alla ragazza.
Niente di strano se un cane difende il suo padrone, incredibile invece che 5 vagabondi lo abbiano fatto senza alcun “interesse”.  Non solo. Dopo aver sventato l’aggressione i 5 si sono dileguati, non ricevendo neanche le glorie che avrebbero loro tributato le cronache.

Fonte: Vitadadonna

Potrebbe interessarti anche...

Leave your comment

Your Name(required)
E-Mail(required)
Website
Authorization code from image(required)


*

Message(required)

Secondazampa su Instagram
Gli ultimi tweets
2524followers
26188tweets
Il colpevole Denver

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, clicca su "Accetta" per permettere il loro utilizzo. Continuare con la navigazione implicherà automaticamente l'accettazione dell'utilizzo dei cookie.

Chiudi