RssRssInstagramInstagramPinterestPinterestTwitterTwitterFacebookFacebook
Tu sei qui: Secondazampa/E' morto Jerry, il cane che fu sepolto vivo dal suo umano

E' morto Jerry, il cane che fu sepolto vivo dal suo umano

Una storia che ha commosso tutti, umani e quadrupedi.
Jerry, un breton di 14 anni, sepolto vivo dal suo umano che ha sostenuto di averlo creduto morto. Dopo 48 ore di lamenti fu salvato da qualcuno che riuscì a sentirlo per caso. Dopo essere finito in canile a Desenzano, e aver ricevuto centinaia di commosse richieste di adozione, fu  poi adottato da una ragazza di Bedizzole, Sara.

Jerry-seppellito-vivo-600x390555_2
Sara fu scelta come “madrina” ideale per il cane, che aveva bisogno di cure costanti e particolari attenzioni anche a causa della patologia cardiaca dalla quale era afflitto.
Nonostante un lungo ricovero, l’età avanzata e quella bruttissima esperienza alle spalle, Jerry riuscì a trovare con la ventisettenne Sara un nuovo equilibrio e godersi finalmente quel che gli aveva ancora da vivere.

555_4
Racconta Sara: “Credo abbiano scelto me perché avevo già esperienza con i cani anziani. Ogni tanto lo riporto a fare un giretto al canile e le volontarie mi dicono: ma cosa gli hai fatto? Non sembra nemmeno più lo stesso cane. Jerry soffre di cuore, deve prendere quattro pastiglie il mattino e quattro la sera, mescolate con la pasta e le crocchette. Poi soffre di tosse cronica. Le prime settimane, visto che dorme in una cuccia in camera con me, non ho chiuso occhio per paura che soffocasse. Ma adesso sono mesi che non tossisce più”.

Continua Sara, che lavora in un bar: “Ci svegliamo alle cinque e mezza. Al bar lui si sistema in una stanzetta. Torniamo verso le tre e mezza del pomeriggio e lo porto a fare qualche giretto. Ma lui si diverte anche a stare a casa con Romeo e gli altri. Ha un un carattere così buono…”.

555_3

“Quando l’ho visto per la prima volta, in canile, era molto malconcio ma soprattutto pareva rassegnato, stanco di vivere. Invece adesso gioca, si sdraia sul pavimento con le zampe all’aria e mi morde l’orlo dei pantaloni. Insomma, non sembra quasi che abbia 14 anni e gli sia successo quel che gli è successo. Ma i vecchi cani sono un po’ come i nostri anziani: se li trascuri, li lasciano andare”.

Per quanto riguarda l’ex proprietario, pare che gli inquirenti abbiano creduto alla versione del “credevo fosse morto, per questo l’ho seppellito”. Sara ritiene, ironicamente, di dover persino qualcosa all’ex proprietario di Jerry: la possibilità di aver conosciuto quell’anziano cane che ama tanto, e che nessuno, se non il Ponte dell'arcobaleno, le ha potuto portare via.
Un mio ringraziamento di cane va a Sara e un augurio va a tutti i cani soli affinché, prima o poi, possano trovare un umano come lei.

Per vedere il video dell'addio clicca QUI

Fonte: all4animals e Fanpage


Potrebbe interessarti anche...

One comment

    Leave your comment

    Your Name(required)
    E-Mail(required)
    Website
    Authorization code from image(required)


    *

    Message(required)

    Secondazampa su Instagram
    Gli ultimi tweets
    2524followers
    26188tweets
    Il colpevole Denver

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, clicca su "Accetta" per permettere il loro utilizzo. Continuare con la navigazione implicherà automaticamente l'accettazione dell'utilizzo dei cookie.

    Chiudi